preload-image
Intervista al professor Filippo de Jorio: il caso Quintavalle

Il giurista racconta la mala giustizia amministrativa romana partendo dal 1985, col caso dell'esproprio dei terreni alle famiglie Torlonia e Parnasi, che di fatto colpì unicamente i contadini con regolare contratto di conduzione. Infatti l'esproprio si risolveva in affare per Torlonia e Parnasi, e in una operazione di violenta malagiustizia per il contadino Quintavalle. Così il professor de Jorio racconta come la politica espropriativa serviva per veicolare danaro fresco verso i potenti, curandosi di lasciare in mutande i piccoli proprietari e gli affittuari.

ULTIMI VIDEO

Banche ed espropri: parla il professor de Jorio

Intervista ad Andrea Astracedi

Intervista a Rosangela Mattei

Intervista a Maurizio Sebastiani

Chiara Taigi: una vita per la musica